Decreto n° 37 del 22 gennaio 2008 (ex Legge 46/90)

La legge 46/90 riguarda l'obbligo di realizzare a regola d'arte gli impianti negli edifici ed è stata modificata dal Decreto n° 37 del 22 gennaio 2008 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 12 marzo 2008.(Testo http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2008/03/12/008G0060/sg ).

Dove si applica

Il campo d'applicazione della legge si estende a tutti gli impianti a servizio degli edifici, indipendentemente dalla destinazione d'uso. Se l'impianto e' connesso a reti di distribuzione si applica a partire dal punto di consegna della fornitura.

Cosa prevede il decreto 37/2008

Il Decreto prevede che la realizzazione degli impianti debba avvenire secondo la regola dell'arte, in conformita' alla normativa vigente e gli installatori sono responsabili della corretta esecuzione degli stessi. Gli impianti realizzati in conformita' alla vigente normativa e alle norme dell'UNI o del CEI si considerano eseguiti secondo la regola dell'arte. 

Nello specifico, gli impianti elettrici nelle unita' immobiliari ad uso abitativo realizzati prima del 13 marzo 1990 si considerano adeguati se dotati di sezionamento e protezione contro le sovracorrenti posti all'origine dell'impianto, di protezione contro i contatti diretti, di protezione contro i contatti indiretti o protezione con interruttore differenziale avente corrente differenziale nominale non superiore a 30 mA.

Quali sono gli obblighi del cittadino

Se si realizzano o apportano modifiche sostanziali agli impianti è obbligatorio rivolgersi a personale abilitato, i cui elenchi, distinti per specializzazione, sono depositati presso la Camera di Commercio. Ad intervento eseguito, è obbligatorio farsi rilasciare dall'impiantista la Dichiarazione di conformità, la quale dovrà accompagnare l'impianto per tutta la sua vita (anche nei passaggi di proprietà dell'edificio), come se ne fosse una componente fisica integrante. La Dichiarazione di conformità si riferisce ai soli interventi eseguiti, non a tutto l'impianto che è stato interessato dai lavori.

Cos'è la Dichiarazione di conformità

È una dichiarazione rilasciata obbligatoriamente dall'impiantista al proprietario o committente in cui si descrivono i lavori eseguiti ed in cui l'impiantista dichiara che questi sono stati fatti seguendo le normative in vigore. La dichiarazione può essere redatta solo da un responsabile tecnico in possesso dei requisiti tecnico-professionali.

Manutenzione dell'impianto elettrico

La manutenzione ordinaria degli impianti elettrici non comporta la redazione del progetto ne' il rilascio dell'attestazione di collaudo. Inoltre, sono esclusi dagli obblighi della redazione del progetto e dell'attestazione di collaudo le installazioni per apparecchi per usi domestici e la fornitura provvisoria di energia elettrica per gli impianti di cantiere e similari.

Sanzioni

Alle violazioni degli obblighi del presente decreto si applicano sanzioni amministrative da euro 100,00 ad euro 10.000,00 con riferimento all'entita' e complessita' dell'impianto, al grado di pericolosita' ed alle altre circostanze obiettive e soggettive della violazione.

tecnoalarm
schneider-electric2
IP 2
KNX_PARTNER_RGB
ekinex_nero100%
ifttt
google home
domoticalabs
vimar

Via dell' elettronica 17/19

15121 Alessandria Italy

electrosmart@outlook.it

PIVA 02449790068

  • Wix Facebook page
  • LinkedIn Social Icon
  • YouTube Social  Icon